Interscambio di risorse umane

La novità del mercato del lavoro

STAFFING 

La Codatorialità è un istituto che consente di incrementare la flessibilità dei rapporti di lavoro subordinato nelle reti d’impresa. Consente ai datori di lavoro retisti di condividere uno stesso lavoratore subordinato che presenterà la propria attività a favore dei vari co-datori di lavoro secondo regole precise. Consente un significativo recupero di flessibilità e un’ottimizzazione del costo del personale. Per l’effetto della Legge Biagi, articolo 30 Decreto legislativo 276/2003, all’interno delle reti di imprese è possibile recuperare flessibilità anche sotto l’aspetto economico nell’ambito della gestione delle risorse umane.

better-nurse-staffing-770x452[1]

ELEMENTI DISTINTIVI

» Costi variabili
» Costi unitari più bassi grazie a una gestione condivisa delle risorse
» Riduzione o azzeramento della responsabilità in particolari condizioni
» Possibilità di azioni direttive dirette
» Riduzione del rischio d’impresa
» Flessibilità

 

Ecobioshopping_Finanza-Greeen

 

I VANTAGGI PER L’IMPRENDITORE

  • RAPPORTI DI INSTERSCAMBIO CON LE AZIENDE RETISTE
  • AUMENTO DELL'EFFICIENZA DELLA GESTIONE DEL PERSONALE
  • RIDUZIONE DELLE MALATTIE
  • DISCREZIONALITA' RETRIBUTIVA
  • RICAMBIO DEL PERSONALE NON IN LINEA CON ESIGENZE E ATTIVITA' AZIENDALI
  • MINOR COSTO COMPLESSIVO
  • ACCESSO A CONVENZIONI E SCONTISTICHE
  • POSSIBILITA' DI EVITARE L'OBBLIGO DI NOMINA DI UN REVISORE LEGALE IN PARTICOLARI CONDIZIONI (come previsto dalla riforma Rordorf D.L. n. 14 del 12/1/2019 : l’azienda che ha superato per due esercizi consecutivi almeno uno dei seguenti limiti: 1) totale dell’attivo dello stato patrimoniale: 2 milioni di euro; 2) ricavi delle vendite e delle prestazioni: 2 milioni di euro; 3) dipendenti occupati in media durante l’esercizio: 10 unità.)
  • POSSIBILITA' DI SFRUTTARE UN MECCANISMO UNICO DI WALFARE AZIENDALE PER TUTTI I DIPENDENTI IN RETE
  • RIDUZIONE IMPAT IRAP